Riconoscersi Fire

Capire se sei Fire è semplice, ti basta rispondere alle seguenti domande:

Scarica e distribuisci la versione PDF del test

 

*1 Conosci la solitudine dell’anima che coglie soprattutto quando si è ‘in compagnia forzata’ e spinge all’isolamento e alla ricerca quasi nostalgica delle persone giuste‘?
*2 Ti capita che, rifugiandoti nella natura o nel silenzio, questa solitudine scompaia?
*3 Sei concentrato/a sulla costruzione della tua verità e non perdi tempo a conoscere quelle altrui nelle quali intuitivamente non t’identifichi?
*4 Rifiuti qualsiasi regola che tu non abbia espressamente accettato?
*5 Fai mai fatica a contenere il tuo entusiasmo?
*6 Provi una spinta innata a concretizzare obiettivi che, dentro di te, ‘senti’ appartenere a tutti gli esseri viventi?
*7
Questi esseri viventi, tutti gli esseri viventi tranne una ‘certa’ parte dell’Umanità… li ‘senti’ in qualche modo come tuoi fratelli?
*8 Provi una curiosità innata per tutto ciò che è naturale e cerchi i principi-base della vita?
*9 Pensi che a volte un’intuizione valga più di mille ragionamenti?
*10 Non sopporti le convenzioni e, appena puoi, esprimi la tua unicità in modo chiaro e diretto?
*11 Tendi quasi istintivamente a eliminare gli sprechi e creare soluzioni ottimali?
*12 Ti senti in colpa molto raramente perché agisci sempre al massimo delle tue possibilità?
*13 Ami immaginare e ti dai anche da fare concretamente per tradurre in realtà i tuoi sogni e progetti?
*14 Alle parole vuote e ai ‘lamenti’ preferisci la riflessione, il silenzio e l’azione?
*15 Tendi a vedere il bicchiere mezzo pieno, ma provi piacere nel trovare nuove opportunità anche dove sembra impossibile e, dunque, anche in quello mezzo vuoto?
*16 Tendi a vivere qui, ora e con tutto il tuo essere?
*17 Soprattutto… hai risposto ‘SI‘ senza esitare ad almeno dodici delle precedenti domande?

In questo caso ci sono pochi dubbi…
Benvenuto, benvenuta a casa tua… nel mondo dei Fire!
E adesso?

.


.

Adesso…
.

Iscriviti subito alla newsletter per restare sempre al corrente degli sviluppi e continua a leggere per scoprire tutti gli strumenti che possono aiutarti a cambiare questo mondo!
Avrai capito subito che riconoscersi Fire non significa in alcun modo perdere la propria identità. Al contrario, consiste soprattutto nell’amare l’unicità di qualsiasi essere vivente, valorizzarla, proteggerla e non smettere mai di restare incantati di fronte alle sue espressioni.
Se dunque l’esito del nostro piccolo test è che sei Fire, è il momento che tu sappia questo: di persone che percepiscono la vita esattamente come te ce ne sono tantissime, solo che non si conoscono, non fanno notizia, non amano seguire le regole e si nascondono per proteggersi da una società che non le comprende… perciò sono per lo più destinate a rimanere sole.
Ora immagina quanto entusiasmo, quanta energia sinora inespressa questi individui possono mettere in campo nelle loro vite di sempre semplicemente toccando con mano la certezza di essere MILIONI solo in Italia e di potersi facilmente relazionare con tutte queste persone.
Stiamo parlando di condurre un’esistenza emotivamente, socialmente e creativamente diversa, e anche di rendere migliori la società e l’ambiente semplicemente coordinando le nostre quotidianità così come già sono e riscoprendo la complicità che unisce istintivamente chiunque non accetti il crescente isolamento dell’Uomo dal resto del creato.
Dalla patria della natura e della semplicità, Assisi, ecco quindi studiata per te una nuova possibilità che non ha nulla a che vedere con regole, dogmi e religioni, e tutto con la forza che emerge dall’intimo ‘sentire e creare‘ proprio degli esseri che intendono vivere anziché limitarsi a esistere.
Il Progetto FIRE è il punto di riferimento studiato per far finalmente riconoscere, incontrare ed entrare in sinergia queste persone.
Nessuna regola è contemplata dal Progetto al di fuori del rispetto e dell’amore per la vita.

Eppure il Progetto FIRE è una soluzione essenzialmente pratica, una scorciatoia studiata per dare impulso a ciò che nell’Uomo funziona e funzionerà sempre. Ecco perché si basa su un’emozione di fondo, per nulla su elementi mentali e ideologici. Poiché le convinzioni creano separazione e le buone emozioni unità, il focus è opportunamente puntato su queste ultime, nello specifico su quelle che accomunano chiunque percepisca dentro di sé la magnificenza della vita e provi il costante impulso a proteggerla e sperimentarla.
Riconoscersi Fire significa perciò proseguire la propria esistenza con i valori di sempre e il cuore più leggero essendo finalmente consapevoli che tanti piccoli orti ben curati possono fare un unico, meraviglioso giardino.
Emergono così tanta gioia e tanta energia in più, che i Fire possono impiegare proponendo e sviluppando insieme progetti nati per rendere migliore l’esistenza e l’esperienza di tutti, e accade anche che al sentimento comune di riconoscenza per la vita si sommi l’apporto individuale e fortemente differenziato delle componenti mentali dei Fire: la competenza, le relazioni e l’intelligenza di ciascuno, applicate con la forza della semplicità a elementi concreti, sono essenziali per un ritorno spontaneo e immediato alla costruzione di bellezza.
Questo è il nostro obiettivo, ma non vogliamo raggiungerlo ‘un giorno’… vogliamo invece che si riveli un viaggio meraviglioso sin dal prossimo passo.
Nessuno sforzo, nessun programma a lungo termine… solo semplice e autentica vita espressa al massimo.
Cosa ci guadagnamo, noi? Semplice: tanto piacere di vivere, tante nuove relazioni ‘giuste’, un mondo migliore per noi stessi e per i nostri figli.
.
Approfondisci: chi sono i Fire?


Benvenuto a casa, benvenuta tra i tuoi veri parenti!

Agisci subito…

Iscriviti alla Newsletter, comincia a spargere la voce!

Francesco Pandolfi Balbi

Sono un eremita estroverso: adoro conoscere persone fiere, autonome, dalla mente aperta.
Parlare dei soliti argomenti mi deprime: uno scambio, per me, si fa interessante se consiste in un reciproco dono di ricchezze esperienziali.
Di solito sono l'autenticità, la riflessione, l'umorismo ad attrarmi... purché siano basati sulla personale interpretazione di vissuti reali.
Alle frasi di circostanza preferisco di gran lunga il silenzio (gli ho dedicato un'intera sezione del mio sito): dona intimità, permette di spaziare con i sensi sin quasi all’infinito rendendo possibile indagare molto piacevolmente sulle grandi domande di sempre. Questo gioco, per me, è essenziale: osservare ciò che posso per cogliere i segreti della magnificenza della quale sono parte, è come respirare.
Mi piace assumermi la responsabilità del mio punto di vista e agisco per creare equilibrio. Ecco perché, fra le altre cose, ho ideato il metodo Life Reset e, attraverso il sito MAGRAVS Italia, cerco di far conoscere la tecnologia Keshe: una cosa pazzesca che sta cambiando il mondo.
Di me parlo anche in questa pagina.
Francesco Pandolfi Balbi

Latest posts by Francesco Pandolfi Balbi (see all)