Come

Se sei un Fire, uno/a di noi, questa idea ti starà già appassionando e sarai alla ricerca della fregatura.
Notiziona: la fregatura non c’è, qui si pensa e si vive costruttivamente.
E’ e sarà sempre tutto gratis, non vogliamo distruggere le tue convinzioni ma valorizzarle e non ci sono impegni da prendere al di fuori di quelli che più ti stanno a cuore.
E’ importantissimo che, quando considererai certa la buona fede di quest’idea, la faccia tua e ne parli più possibile: il Progetto è stato lanciato il 12 luglio 2015, i Fire sparsi per il mondo non sanno ancora che sta nascendo un’organizzazione studiata su misura per loro. E’ quindi prioritario raggiungerli con il nostro messaggio di unità.
L’atteggiamento più efficace, secondo noi, è agire senza sprechi di tempo, parole e fatica, e consigliare a chiunque dimostri sensibilità di entrare in questo sito limitando al massimo le spiegazioni, in modo che ciascuno sia poi libero di fare il test e valutare in tranquillità.
Per il resto… come si partecipa, appunto? Semplicemente continuando a fare ciò che si sta facendo, ma nella piena consapevolezza che non si è più soli e, in realtà, non lo si è mai stati.
I Fire si stanno incontrando e riconoscendo, la loro emotività di base torna spontaneamente alla gioia e all’entusiasmo ed esplode in un istante appena si riconoscono in quest’idea interamente modellata su di loro. In breve, ricominciano a fare ciò che gli viene meglio: creare bellezza e armonia, viverci dentro e seminarla nel mondo.
Tengono molto alla propria individualità, però molti di loro sono disposti a rendersi ‘simbolo’ del Progetto allo scopo, pratico e funzionale, di fare squadra in ogni occasione possibile riconoscendo gli altri a colpo d’occhio e facendosi facilmente individuare da loro. Per coloro che scelgono questa utile scorciatoia, ciò è possibile semplicemente usando la App per incontrare altri Fire in qualsiasi momento e/o ‘indossando’ il logo del Progetto (capi d’abbigliamento, bigiotteria, distintivi, etc.), oppure riportandolo sugli strumenti dei quali si avvalgono (veicoli, carte intestate) e/o diffondendolo online.
L’omogeneità sulla quale l’idea si basa è quella emozionale costruita sul senso di gratitudine per la vita e sul desiderio di giocare con essa (come fanno i bambini… impegnando tutte le proprie abilità) rispondendo all’istinto di creare.
Per il resto… viva la diversità!
L’evoluzione VIVE di diversità.
Allora ben venga un’idea che unisca persone impegnate nelle attività più diversificate: i loro punti di vista e competenze, amalgamati da una forte vitalità comune, sono uno strumento capace di generare qualcosa di vivo che è immediatamente in grado di replicare e diffondere nell’ambiente l’entusiasmo che l’ha generato.
Sono le emozioni più grandi a unire i Fire. Se le riconosci dentro di te, non devi fare altro che accettarle e restituire loro fiducia. Ti suggeriranno sempre più spesso di coltivare la gratitudine, pensare con rispetto, amare il cambiamento, dedicare alla vita ogni gesto e pensiero. Le idee cominceranno a venirti a iosa, così come forte sarà la gioia quando conoscerai le persone che si rispecchiano nei tuoi progetti e provano entusiasmo al solo pensiero di collaborare alla loro realizzazione.
Non ti mettiamo fretta, la vita può certamente continuare così come si è svolta finora. Però, da oggi, disponi finalmente di un punto di riferimento che conferisce importanza alla parte più nobile di te e le permette di esprimere tutto il proprio potenziale… Anche sbagliando, certo! Ma quanti e quali errori si compiono nella rassegnazione e quanti, invece, nell’entusiasmo?
Il Fire non è una persona che non sbaglia mai, è una persona innamorata della vita che s’impegna al massimo per esserne parte costruttiva.
Il Progetto FIRE coordina questo potenziale enorme che vive in milioni di persone dandoti la possibilità di conoscere e farti riconoscere da chi percepisce e ragiona come te
, di lavorare in solitaria per mezzo di piccoli atti spontanei o di unirti ad altre persone per vivere la gioia di realizzare progetti di bellezza… una bellezza che poi sarà a disposizione di tutti e tenderà a migliorare il nostro mondo.
Ci avvarremo della rete e della tecnologia, ma solo a scopi organizzativi: il territorio sul quale vogliamo agire è quello reale, ci facciamo interpreti del sempre più diffuso e forte desiderio di recuperare i valori e le modalità relazionali che un tempo prosperavano nell’Uomo così come in tutte le altre forme di vita di questo pianeta.
Sai qual è la novità? Qui dentro nessuno ti dirà mai cosa devi fare, sarai tu a deciderlo.
Tante persone, abituate da sempre a dover seguire regole sempre più assurde e inutilmente complesse, ci chiedono: ‘sì… però nel concreto cosa bisogna fare? Qual è il progetto?
Il Progetto è ciò che tu vuoi fare di te e del mondo. Torni a dare fiducia alla parte di te che ama la bellezza, rimetti in campo con i piccoli, semplici gesti di tutti i giorni la tua visione personale, la proponi e cominci a realizzarla insieme a chi la condivide… perché ormai, con il Progetto FIRE, trovare queste persone sta diventando facile e per giunta estremamente piacevole.
Aderendo al Progetto FIRE non dai energia a qualcosa che appartiene ad altri, la dai a una cosa tua.
Ti hanno sempre spinto a credere che il potere di cambiare le cose appartiene di diritto al più forte. Verissimo, ma chi è il più forte? Qui cogliamo una delle più imponenti menzogne di tutti i tempi: il potere più inarrestabile e incontrastabile non sta proprio nel sentimento di gratitudine e di appartenenza alla vita che milioni di persone stanno provando in questo momento? Tutti gli altri sono persi nei loro piccoli egoismi, esistono in bolle di vita frazionate. Dove la trovano la forza per cambiare il mondo? Nelle idee? Nelle rivalità? Nelle parole pronunciate a caso solo per illudersi di essere vivi? Nel ‘tu sei peggio di me‘?
Allontanati dalla separazione, rientra nell’armonia della quale eri parte intregrante quando arrivasti in questo mondo!
Il Progetto FIRE è la minuscola scintilla iniziale di un cambiamento che è in grado di mettere insieme e organizzare la visione di bellezza che arde in tutti i Fire.
Non c’inventiamo nulla di nuovo, ci limitiamo a riproporti uno stile di vita che accomuna tutti gli esseri viventi tranne l’Homo Virtualis, che vive isolato in un mondo di menzogne credendo che sia l’unico reale. Il nostro obiettivo è ricordarti che puoi essere te stesso/a… è agevolare la piena espressione della tua vitalità fornendoti strumenti concreti.
Non possiamo pensare di cambiare il mondo con le sole forze di chi ha ideato il Progetto FIRE. Ma se mettiamo insieme la loro, la tua e quella di chiunque ‘senta’ la vita allo stesso modo… quali miracoli potranno accadere? Quanto entusiasmo potremo contenere?

L’idea è semplice ed efficace come una lente (il Progetto) che concentri i raggi del sole (la volontà e l’energia che vivono in tutti noi) in un unico punto infuocato (l’inizio della Società del futuro).
Manchi solo tu… perché è verissimo che la forza di una qualsiasi rappresentanza umana sta tutta nella volontà di fare dei suoi partecipanti!
Aggregati, entra in sinergia, sottrai attenzione alle assurde magagne di tutti i giorni. Smetti d’impazzire per turare le falle di un sistema in agonia e dedica la tua creatività a progettarne uno nuovo per noi tutti e per i nostri discendenti!

E’ questo l’unico lavoro (da Wikipedia: un servizio utile che si rende alla società) che oggi, secondo noi, abbia ancora senso svolgere. Basta con i lamenti e gli allarmismi, basta con la rassegnazione a una morte globale lenta e assolutamente evitabile. Tiriamo fuori la nostra ‘italianità’, facciamo vedere ancora una volta al mondo di quali meraviglie siamo sempre stati capaci.

Approfondisci: come agisce concretamente un Fire?

Ti senti già uno di noi?

Agisci subito!

Iscriviti alla newsletter e comincia a spargere la voce!

Francesco Pandolfi Balbi

Francesco Pandolfi Balbi

Sono un eremita estroverso. Mi comporto quasi sempre da onda, quasi mai da particella. Amo il silenzio, permette di spaziare con i sensi sin quasi all'infinito. Gli ho dedicato un intero sito. Indago sulle grandi domande di sempre e ho delle risposte. Mie, organiche, discutibili come ogni altra. Metto a frutto i miei giorni per comprendere. E' un gioco di quelli 'bambini' che mi assorbe totalmente. Cerco sempre di condividerlo con chi sento sulla mia stessa lunghezza d'onda. Infatti, per illuminarmi la via, ho sempre usato tre lanterne: la bellezza, l'armonia, l'amore per la condivisione. Mi piace assumermi la responsabilità del mio punto di vista e agisco per creare equilibrio. Ecco perché, tra le altre cose, scrivo libri e, attraverso il sito MAGRAVS Italia, cerco di far conoscere la tecnologia Keshe... una cosa pazzesca che sta cambiando il mondo... Di me parlo anche in questa pagina.
Francesco Pandolfi Balbi

Latest posts by Francesco Pandolfi Balbi (see all)